Rimedi - Artrite psoriasica: malattia reumatica infiammatoria cronica associata alla psoriasi

Posted on

L’Artrite Psoriasica (AP) è una malattia articolare infiammatoria cronica associata alla psoriasi cutanea.

La diagnosi consiste nell’individuazione della psoriasi e dei segni e sintomi e immagini radiologiche delle articolazioni vertebrali o periferiche. Raramente nelle forme all’esordio e più frequentemente nelle forme avanzate, si possono avere manifestazioni extra-articolari e viscerali che condizionano negativamente la prognosi. È importante la diagnosi precoce per instaurare una terapia efficace per prevenire i danni articolari irreversibili e invalidanti. Pubblicità L’artrite psoriasica (AP) è una malattia infiammatoria articolare cronica che si associa una malattia cutanea chiamata psoriasi. La psoriasi precede lo sviluppo della artrite nel 70% dei casi, è concomitante nel 15%; negli altri casi l’artrite precede l’esordio della psoriasi. Alcune manifestazioni tipiche (dattilite, impegno delle IFD) possono orientare la diagnosi anche se non è ancora presente la psoriasi e se  non c’è famigliarità. La prognosi della artrite psoriasica varia molto in relazione al tipo di impegno clinico presente. Rispetto alla artrite reumatoide peraltro molte artriti psoriasiche hanno un decorso più favorevole e controllabile con la terapia. Possono essere utilizzati anche nel trattamento della psoriasi grave senza artrite.

La pillola della sera: l’artrite reumatoide – decorso clinico e prognosi

  • Artrite Psoriasica
  • Artriti reattive e Sindrome di Reiter

Tali farmaci, come abbiamo detto, possono essere usati anche per la terapia della psoriasi grave.

In generale il trattamento delle “artriti” prevede l’associazione della terapia farmacologica con quella riabilitativa (personalizzata al singolo paziente e alla personale fase di malattia). L’artrite psoriasica (AP) è una malattia infiammatoria articolare cronica che si associa una malattia cutanea chiamata psoriasi. I sintomi della artrite psoriasica possono manifestarsi piuttosto lentamente, ma non sono rari i casi in cui l’insorgenza della malattia sia stata tempestiva. I sintomi principali sono secchezza estrema di bocca, occhi e pelle, ma spesso si hanno anche dolore e infiammazione articolari.L’infiammazione cronica può causare danni ingenti. Nell’artrite reumatoide, l’età del paziente al momento della prima somministrazione di metotresssato e la durata della terapia, sono state riportate come fattori di rischio di epatotossicità. L’artrite psoriasica (AP) è una malattia infiammatoria cronica delle articolazioni caratterizzate da dolore, gonfiore è rigidità articolare, di solito associata alla presenza di psoriasi cutanea. Un team della University of Toronto (Canada) ha arruolato 410 pazienti con psoriasi sottoposti a visite annuali per determinare se avessero sviluppato artrite psoriasica. In base al decorso della malattia si distinguono artriti acute e artriti croniche. L’artrite psoriasica è un tipo di artrite infiammatoria cronica, associata spesso, ma non sempre, a psoriasi che precede generalmente il processo artritico.

ARTICOLAZIONI. PATOLOGIE DEGENERATIVE DELLE ARTICOLAZIONI : ARTRITI ARTRITE REUMATOIDE ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE ARTRITE ENTEROPATICA ARTRITE PSORIASICA.

  • trattamento della psoriasi cutanea, se presente

Vediamo quali sono i sintomi di questa malattia, la diagnosi e l’approccio alla terapia con il farmaci biologici.

La diagnosi viene fatta in base alla diagnostica per immagini che evidenzi il danno articolare, la presenza di forme dermatologiche di psoriasi nella persona o nella famiglia della persona. La difficoltà di interpretazione dei sintomi rende difficile la diagnosi precoce, che è fondamentale nell’approccio alla cura per prevenire o addirittura evitare i danni permanenti alle articolazioni. In presenza di una neuropatia periferica curabile, la prognosi dipende dalla tempestività della diagnosi e delle cure. Spesso l’artrite psoriasica è associata alla psoriasi: il 10-30% dei pazienti con psoriasi ha anche l’artrite psoriasica. I dati in letteratura mostrano che la psoriasi e l’artrite psoriasica sono associate ad un aumento del rischio relativo di malattia cardiovascolare. Tra i pazienti con psoriasi, tuttavia, una maggiore prevalenza di steatosi epatica non alcolica è associata con sindrome metabolica, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, obesità, gravità della psoriasi, e presenza di artrite psoriasica. Tra i fattori prognostici più sfavorevoli vi sono: gli alti titoli di FR, la presenza di noduli o danni vasculitici nonché la scarsa risposta alla terapia. Le prospettive sono comunque positive in quanto, anche se dovesse sospendere la terapia in atto, ci sono altri farmaci che possono essere utilizzati per la cura dell’artropatia psoriasica. ARTRITE PSORIASICA DEFINIZIONE EPIDEMIOLOGIAArtrite infiammatoria associata alla psoriasi Diverse varianti cliniche EPIDEMIOLOGIA Rapporto femmine/maschi: 11 Età di esordio: qualsiasi con picco tra i 30 e 40 anni 58

Artrite psoriasica: malattia reumatica infiammatoria cronica associata alla psoriasi

  • artrite;
  • febbre;
  • calo ponderale;
  • eruzioni cutanee (simili alla psoriasi);
  • malessere;
  • stanchezza;
  • sintomi urinari (dolore e fastidio alla minzione, secrezioni uretrali).

I due articoli partono dal presupposto che una diagnosi precoce di artrite migliora la possibilità di cura, riduce la progressione dei danni articolari causati dalla patologia e la disabilità conseguente.

Questo si traduce in diagnosi tardive proprio a causa dell’esordio ritardato dei primi sintomi, anche dopo alcuni anni. La determinazione della parte anatomica responsabile del dolore articolare è spesso un compito difficile, ma è fondamentale in quanto guida l’approccio alla diagnosi e alla terapia. Ad esempio, il dolore derivante dall’articolazione dell’anca può essere sentito nell’inguine o nei glutei, nella parte anteriore della coscia o del ginocchio. Questo esordio è tipico della maggior parte delle forme di artrite, tra cui l’artrite reumatoide e l’osteoartrite (artrosi). La visione dei giunti nelle radiografie è spesso caratteristica di varie forme di artrite, anche se questi cambiamenti caratteristici potrebbero non essere evidenti nelle prime fasi del decorso della malattia. Una delle sfide nel trattamento dell’artrite è determinare la prognosi attesa e istituire una terapia appropriata in modo tempestivo, evitando così lo sviluppo di disfunzione articolare irreversibile. Questa terapia permette la completa espressione delle manifestazioni cliniche della malattia, facilitando così la diagnosi. Gli esempi includono lupus eritematoso sistemico acuto, artrite idiopatica giovanile ad esordio sistemico o febbre reumatica acuta che non risponde alla terapia con farmaci anti-infiammatori non steroidei. Il 40% dei casi pazienti con artrite psoriasica ha parenti affetti da artrite o da psoriasi: questa osservazione suggerisce che fattori genetici o ambientali favoriscano l’insorgenza della malattia.

Prognosi e decorso dell’artrite psoriasica

Il 10-20% dei pazienti affetti da psoriasi sviluppa una artrite infiammatoria, con interessamento anche delle articolazioni del bacino (sacro-iliache) e della colonna vertebrale.

Uno dei difetti della moderna medicina farmacologica consiste nel fatto che spesso tra gli effetti collaterali dei farmaci anche più sicuri vi sono danni a fegato e reni. Ricordiamo che la psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, né infettiva né contagiosa, caratterizzata da una cheratinizzazione anomala e spesso incompleta. Nella maggioranza dei casi, questa malattia cutanea precede l’insorgenza dell’artrite psoriasica; meno frequente è invece la situazione opposta (esordio della condizione articolare in contemporanea alla psoriasi o prima di essa). Un buon controllo della psoriasi può essere utile nel trattamento dell’artrite psoriasica: alcuni protocolli terapeutici sono approvati per la gestione contemporanea di entrambe le condizioni. Sono assai più frequenti delle complicanze arteriose ed insorgono nel decorso della malattia di Behçet in oltre la metà dei pazienti. delle proteine del sistema immunitario) aiutano nella diagnosi e sono   utilizzate per monitorare l’andamento della malattia. L  e manifestazioni cliniche all’esordio possono essere aspecifiche e comparire  molti anni prima della diagnosi definitiva. pazienti   di dcSSc, entro 3-4 anni dall’esordio della malattia, nei quali si è realizzata   una rapida progressione dell’estensione della sclerosi cutanea e/o che non 4-5 % dei pazienti soprattutto in corso di PM sono correlati a malattia severa, con esordio acuto, e frequente coinvolgimento cardiaco, scarsa risposta alla terapia e frequenti recidive con la

Diagnosi, decorso, prognosi

Miosite da corpi inclusi: esordio sopra i 50 anni; esordio lento, interessamento anche della muscolatura distale degli arti; quadro bioptico specifico; scarsa risposta alla terapia

E’ questa la fotografia dell’artrite reumatoide, una patologia autoimmune caratterizzata da deformazione e dolore che possono portare fino alla perdita della funzionalità articolare. La comparsa della psoriasi, che è una lesione della pelle, in genere precede la comparsa di sintomi dolorosi alle articolazioni ma può anche essere contemporanea. La psoriasi è una malattia della pelle a carattere infiammatorio, con tendenza ad essere cronica. Le cause intime della artrite psoriasica, così come la stessa psoriasi, non sono ad oggi note. La diagnosi è legata alla presenza dei segni clinici (artrite e manifestazioni cutanee di psoriasi) e con l’esclusione di altre possibili diagnosi. La terapia della artrite psoriasica inizia dalla sua diagnosi. La ricerca di auto-anticorpi, quali Fattore Reumatoide e gli anti-CCP, può essere utilizzata per la formulazione della diagnosi e della prognosi della malattia. Il tempo tra l’esordio dei sintomi e la diagnosi è ancora purtroppo di anni e questo non facilità un approccio corretto alla malattia. Un dolore riferito alla caviglia o al piede può essere un dolore proiettato in rapporto con patologie della regione lombare, dell’anca o del ginocchio omolaterali.

Una malattia infiammatora cronica della pelle ancora “sconosciuta” : la psoriasi. Le cause possono essere molteplici, molti avanzano delle ipotesi come lo stress, ma della dieta pochi ne parlano.

L’esordio dell’ artrite psoriasica è generalmente subdolo e il decorso variabile con episodi acuti e fasi persistenti.

La spondilite anchilosante ha una prevalenza stimata attorno allo 0.2-1.2%, e colpisce gli uomini tre volte più frequentemente delle donne, a differenza di quanto si osserva in altre malattie reumatiche. Solitamente compare prima la psoriasi e poi la forma articolare (80% circa dei casi), ma può anche succedere che i sintomi articolari precedano la comparsa delle chiazze. Fare una diagnosi precoce di artrite psoriasica è fondamentale perché numerosi studi confermano come iniziare una terapia specifica precocemente impedisce la progressione della malattia e conseguentemente le deformazioni articolari. Introduzione La differenza di diagnosi dell’autismo è legata, essenzialmente, a due fattori: l’eterogeneità della sindrome e la mancanze di un approccio valido da un punto di vista patologico. RICERCA SINTOMO SINTOMI RANDOM MALATTIE RANDOM L’artrite psoriasica è una malattia cronica caratterizzata da un’infiammazione articolare che compare in persone affette da psoriasi. Nella maggioranza dei casi, l’insorgenza della malattia cutanea precede quella dell’artrite psoriasica; meno frequentemente, invece, l’interessamento articolare si verifica prima o contemporaneamente alla psoriasi. La diagnosi viene sospettate su base anamnestica e esame obiettivo, riscontrando psoriasi cutanea, dolore e tumefazione delle articolazioni coinvolte, rachialgia. Valdo Vaccaro A differenza della FM, le Spondiloartriti sono malattie croniche infiammatorie. La spondiloartrite psoriasica unisce l’artropatia cronica infiammatoria a una psoriasi della cute. Un altro termine, più popolare, è quello di Artrite Deformante, che sottolinea una delle caratteristiche della malattia, cioè di poter determinare deformazioni, soprattutto alle mani e ai piedi. N. 33 Quale ruolo ha la radiologia nella diagnosi e nella valutazione del decorso della malattia? N. 36 Che ruolo hanno le indagini di laboratorio nella diagnosi e nella valutazione del decorso della malattia? L’anemia dell’Artrite Reumatoide rientra nel gruppo delle anemie da malattia infiammatoria cronica e la sua entità va di pari passo con l’attività della malattia. La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle, solitamente cronica, non infettiva.